Tuscania
Tuscania

A 46 km dal Casale dei Gelsi troviamo Tuscania, che sorge ai margini della Maremma Viterbese, a circa 24 Km da Viterbo e 15 km da Marta sul lago di Bolsena, si colloca in un’area di territorio pianeggiante, circondata dai Monti Cimini, i Volsini e i Monti di Canino.
La zona è una delle più fertili della Tuscia, ed è ricca di corsi d’acqua. Ci sono molte leggende sull’origine della città: le più accreditate la vogliono fondata o da Ascanio, figlio di Enea, o da Tusco figlio di Ercole e di Araxe, mitica regina degli Sciiti. In ogni caso le origini sono molto antiche, con testimonianze riconducibili all’Età del Bronzo.

Tuscania fu una potentissima città etrusca e successivamente divenne un municipio romano ed un centro medioevale. La città ha conservato i resti della sua cerchia di mura, delle torri e delle caratteristiche porte di accesso.
Gli Etruschi resero Tuscania prospera e potente, sfruttando appieno la buona posizione geografica: la posero al centro di un’importante rete viaria che collegava le città costiere a quelle dell’entroterra.
Il terremoto del 1971 ha danneggiato in maniera piuttosto rilevante il suo patrimonio artistico, che è stato comunque restaurato mantenendo intatto il suo sapore e le sue caratteristiche che la rendono unica e meravigliosa.

Chiesa di San Pietro

La costruzione occupa l’antica acropoli etrusca, la facciata è dei primi del duecento, ha tre portali di cui quello centrale è particolarmente caratteristico. L’interno risale all’undicesimo secolo ed è stato costruito da maestri Lombardi.

Chiesa di Santa Maria Maggiore

Fu edificata nell’VIII secolo ai piedi del colle S. Pietro su un preesistente tempio pagano, e fu successivamente modificata nel XII secolo. La costruzione è di chiaro stile romanico ne sono un particolare esempio i tre portali del duecento scolpiti.

Chiesa di S. Maria del riposo

Fu costruita, probabilmente, su preesistente abbazia benedettina, rifatta nel XII secolo, successivamente modificata nel 700. Al suo interno è in fase di allestimento un museo nazionale per esporre alcuni rari sarcofagi appartenuti a nobili famiglie etrusche.

Duomo

Si trova in una caratteristica piazzetta ornata da una fontana del Vignola, fu ricostruito nel XVIII secolo, rimane conservata la facciata del 500. Al suo interno è possibile ammirare, nella cappella in fondo alla navata sinistra, un pregevole tabernacolo marmoreo del XV secolo.

Casale dei Gelsi → Tuscania 46km

Immagini Tuscania

Torna su