Saturnia
Saturnia

Situata su un colle nel bacino dell’Albegna, nell’entroterra della Maremma grossetana, ecco Saturnia, a una novantina di km da Castiglione in Teverina, definita culla della civiltà italica: sorge su un massiccio di travertino in una zona abitata dall’epoca tardo Villanoviana, ovvero almeno dal XII secolo a.C. A testimoniare le antichissime origini pre-etrusche è la Necropoli del Puntone, con tombe a cumulo del VII secolo a.C. e nelle mura etrusche e romane, qua e là visibili, si apre la notevole Porta Romana. A pochi km di distanza, a Manciano, cittadina in parte medioevale, spicca la grandiosa Rocca quattrocentesca, edificata dai senesi, e sempre sulla strada per Manciano ci sono le Terme di Saturnia, meta internazionale, che sfruttano acque sulfuree, per bagni, piscina, fanghi, inalazioni, cure terapeutiche ed estetiche.

Da visitare anche il Museo di Preistoria e Protostoria della Valle del Fiume Fiora che riunisce le testimonianza trovate nelle necropoli di Le Calle di Montauto. Nel tour alla città – visitabile in un’ora – si può osservare la chiesa di Santa Maria Maddalena e la Rocca, mentre poco fuori Saturnia, oltre alla località di Bagno Santo (dai resti di un tempio sacro) che risulta abitata fin da epoche antichissime, s’incontra il Castellum Acquarum.

Casale dei Gelsi → Saturnia 70km

Immagini Cascate del Mulino Saturnia

Torna su